battisti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Una chiesa battista a Urbach (Remstal)
Una chiesa battista a Saint Helier , Jersey
.

.

Cognome

Placca di arenaria nel frontone della chiesa battista di Felde : [Congregazione] di cristiani battezzati

Il termine “Battista” deriva dal greco βαπτίζειν (baptizein), che significa “sommergere” e in senso figurato significa “battezzare”, in inglese poi “baptize” (“baptize”), battesimo (“ battesimo ”) e battista ( "battista"). I battisti della Riforma sono nell'area di lingua inglese gli anabattisti (letteralmente "anabattisti") chiamati a loro dai successivi battisti per distinguere linguisticamente ("battisti").

Il nome "Battisti" non è originariamente un'auto-designazione, ma un nome derisorio che è stato successivamente adottato come denominazione. Anche i battisti tedeschi, i cui inizi risalgono alla prima metà del XIX secolo, trovarono difficile usare questo termine esterno. All'inizio si chiamavano “Chiese evangeliche battiste” o “Chiese di (credenti) cristiani battezzati”. Il fatto che la maggior parte delle congregazioni battiste tedesche si definiscano " Chiese evangeliche libere " - a volte con l'aggiunta "(Battisti)" - non è dovuto al rifiuto del vecchio nome beffardo, ma a una fusione di battisti tedeschi con due altri nel 1942 Chiese libere. Nell'ambito di questa associazione, mettono il loro nome in secondo piano, ma continuano ad aggiungerlo tra parentesi: "Congregazione Evangelica Libera Chiesa (Battisti)".

storia

Prima pagina dell'articolo di Schleitheim
sta dietro, non dovrebbero essere visti come discendenti diretti del movimento anabattista.

Inizi

I fondatori dei battisti furono influenzati dalla Riforma inglese, che dopo la morte di Enrico VIII si aprì all'influenza del calvinismo e sviluppò infine una forma indipendente, il puritanesimo . Ciò ha portato a tre tipi di chiesa , sia all'interno che all'esterno della Chiesa anglicana : i presbiteriani , i congregazionalisti e i separatisti congregazionalisti, noti anche come dissidenti .

di originazione che nel 1609 iniziò e durò fino al 1641 circa

Crisi e crescita

Oltre al distacco dal mennonismo, anche la lotta interna del giovane movimento battista fa parte del processo di sviluppo della sua storia fondante.

nel 1838 .

Direzioni teologiche

Sviluppo negli Stati Uniti

Chiesa Battista del Calvario, Lexington
Chiesa Battista cinese a Seattle, USA

Oltre al Regno Unito, gli Stati Uniti d'America furono un altro punto di partenza per il movimento battista. Come molti altri seguaci di movimenti religiosi modellati dalla Riforma, anche i puritani preferirono infine emigrare in quelli che sarebbero poi diventati gli Stati Uniti. Una prima chiesa battista vi fu organizzata nel 1639 nel Rhode Island sotto la direzione di Roger Williams . Il Rhode Island aveva fin dall'inizio una costituzione democratica e garantiva assoluta libertà di religione.

Soprattutto a partire dal XVIII secolo le comunità battiste del New England e delle colonie centrali conobbero un grande boom, tra l'altro a causa del loro atteggiamento intransigente non solo contro la tratta degli schiavi , ma anche contro la schiavitù stessa ("La schiavitù è peccato"; la schiavitù è peccato ). I Battisti del Sud, invece, la vedevano in modo molto diverso. Sebbene sia i neri che i bianchi fossero prevalentemente battisti, le chiese erano quasi sempre segregate razzialmente fino agli anni '60, e in alcuni casi lo sono ancora. Nel sud degli Stati Uniti, i battisti sono la denominazione dominante. La Southern Baptist Convention (SBC) è la più grande denominazione protestante negli Stati Uniti. I battisti sono la seconda denominazione più grande negli Stati Uniti dopo la Chiesa cattolica romana.

Germania ed Europa continentale

Il mercante di Amburgo Johann Gerhard Oncken, nato a Varel , si convertì per la prima volta in un viaggio in Inghilterra in una congregazione metodista . Quando tornò in Germania, entrò in contatto con un teologo battista americano che battezzò lui e altri sei uomini e donne. Con loro Oncken fondò la prima congregazione battista ad Amburgo il 23 aprile 1834. Divenne il nucleo della maggior parte delle unioni battiste dell'Europa continentale. Molte congregazioni battiste nell'Europa orientale e sudorientale inizialmente sono emerse dalla popolazione di lingua tedesca e solo gradualmente hanno raggiunto la popolazione locale.

(BEFG), in cui i battisti costituiscono la maggioranza, soprattutto perché dopo il 1945 molte congregazioni fratelli e anche la maggior parte delle congregazioni Elim lasciò di nuovo l'alleanza. La differenza tra le due direzioni esiste ancora, e alcune congregazioni BEFG chiariscono aggiungendo i loro nomi che sono Battisti.

distribuzione

Panoramica generale

La maggior parte dei sindacati battisti nazionali appartiene alla Baptist World Alliance / BWA. Fanno eccezione significative, tra l'altro, l'American Union of Southern Baptists ( Southern Baptist Convention ), dimessa dal 2004, con circa 11 milioni di membri battezzati, ei rimpatriati dei battisti russo-tedeschi con circa 350.000 membri. Il numero dei battisti è aumentato di sette volte dal 1905. I gruppi battisti più forti si trovano negli USA, nei paesi dell'ex URSS, così come in Brasile , Nigeria , Birmania e India . Il nome ufficiale dei battisti tedeschi dal 1941 è Bund Evangelisch-Freikirchlicher Gemeinde in Deutschland (BEFG). Secondo le sue stesse informazioni, questa federazione di congregazioni forma la più grande chiesa libera in Germania con oltre 82.000 membri battezzati (senza figli e amici) in 814 congregazioni (senza congregazioni di ramo).

Confronto statistico del 1894, 1958 e 2004

Ingresso alla prima chiesa battista di Washington DC
regione del mondo Membri 1894 Membri 1958 Membri 2004 Parrocchie locali 2004
Africa 6.392 279.241 6.126.307 25.389
Asia / Australia 131.947 769.875 4.718.530 25.937
Europa 450.429 1.142.127 793.507 12.973
America Centrale e Caraibi 45.173 104.829 465,538 4.188
Nord America 3.989.876 19.804.632 17,901,569 61.817
Convenzione Battista del Sud (SBC) (USA) (incluso in Nord America) 16.053.006 - -
Sud America 729 146.988 1.447.745 10.126
Totale 4.624.546 38.300.698 47.512.077 (incl. SBC ) 140.430

insegnare

Spilla battista tedesca (circa 1934)
:

“Gesù Cristo ha incaricato la sua chiesa di battezzare coloro che credono in lui. Il battesimo testimonia la conversione dell'uomo a Dio. Pertanto, devono essere battezzate solo quelle persone che, a causa della loro fede, desiderano essere battezzate per se stesse. Il battesimo per professione di fede si riceve una sola volta. Secondo la pratica attestata nel Nuovo Testamento, il battezzando viene immerso nell'acqua. Il battesimo avviene nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo: il battezzato è così posto sotto il governo di Dio».

-
Un racconto della fede

Non esiste un credo battista globalmente uniforme , ma c'è un grande accordo sui seguenti principi:

  • La chiesa di Gesù è una creazione della parola di Dio. La predicazione risveglia, rafforza e corregge la fede dell'individuo ed esige la sua risposta. La predicazione del Vangelo è il prerequisito perché una persona giunga alla fede. Coloro che sono giunti a credere in Gesù Cristo sono invitati a essere battezzati sulla base della loro confessione personale.
  • Non il battesimo, ma la fede personale in Gesù Cristo come Signore e Salvatore è decisiva per la salvezza.
  • La comunità locale dei credenti "amministra" la parola ei segni del battesimo e del sacramento istituito da Gesù Cristo. Delega questo compito ai singoli parrocchiani.
  • Il principio è il sacerdozio di tutti i credenti . Tutti gli atti, compreso il battesimo, la Cena del Signore e il sermone, possono in linea di principio essere eseguiti da qualsiasi membro della congregazione.
  • La Cena del Signore è intesa principalmente come un pasto commemorativo.
  • )), così come della congregazione e delle sue associazioni regionali e nazionali.
  • I battisti sostengono la libertà di credo e di coscienza per le persone di tutto il mondo . Stato e Chiesa devono essere separati . Nessuna religione può ricevere un trattamento preferenziale da parte dello Stato.
. Tuttavia, possono esserci grandi differenze tra le singole unioni battiste e le chiese locali.

Culto e pratica

per i bambini .

aperto . In generale, si può diventare membri di una chiesa battista solo se si è battezzati nella fede. Tuttavia, il battesimo non deve essere stato eseguito in una chiesa battista.

. Vengono praticate anche altre forme della Cena del Signore.

gruppo . Gli ospiti sono i benvenuti a tutti gli eventi, a parte gli incontri della comunità, dove vengono prese le decisioni su tutte le questioni importanti della vita comunitaria.

Ci sono gruppi di casa come luoghi di incontri personali . Questi sono composti da circa 8-10 persone e si incontrano regolarmente (di solito settimanali o quindicinali). La partecipazione personale negli altri membri e la crescita insieme nella fede sono importanti. Anche qui si esprime con forza il “ sacerdozio di tutti i credenti ”.

organizzazione

Le chiese battiste sono organizzate in modo Congregazionale , i. H. le singole comunità sono indipendenti su questioni essenziali. A livello regionale, nazionale e internazionale, i Battisti formano gruppi di lavoro, associazioni e leghe. Tuttavia, la chiesa locale gioca un ruolo decisivo nell'immagine di sé dei battisti. A volte ci sono più congregazioni battiste in una città che, per ragioni storiche, etniche, teologiche o pratiche, appartengono a diverse associazioni nazionali o internazionali. È del tutto possibile che - per esempio nell'ambito dell'Alleanza Evangelica - una chiesa battista locale abbia contatti più intensi con congregazioni di confessioni diverse rispetto alle altre congregazioni locali della denominazione battista.

Chiesa Battista a Deva, Romania

Le singole comunità sono finanziate esclusivamente attraverso donazioni volontarie e quote associative. In Germania, la maggior parte delle congregazioni battiste appartiene alla Federazione delle Chiese libere evangeliche . I rimpatriati russo-tedeschi hanno fondato i propri campionati nazionali dagli anni '70. Questi includono l' Associazione dei cristiani evangelici-battisti, la "Fratellanza dei cristiani evangelici-battisti", la "Fratellanza delle congregazioni cristiane in Germania" e, in misura limitata, l' Associazione delle congregazioni battiste . Queste quattro associazioni comunitarie da sole contavano circa 42.000 membri nel 2004 e sono state organizzate a livello nazionale in 249 comunità. I battisti in Austria e Svizzera sono organizzati anche in federazioni congregazionali nazionali: la Federazione delle congregazioni battiste in Austria, fondata nel 1953, e la Federazione dei battisti in Svizzera . Con altre unioni battiste in Europa e Medio Oriente , appartengono alla Federazione Battista Europea , una suddivisione della Federazione Mondiale Battista .

Libertà di religione e di coscienza

I battisti sono stati sostenitori della libertà religiosa fin dall'inizio . Il primo credo battista del 1610 dichiara che Gesù Cristo "non combinò l'ufficio di governo secolare con gli uffici della sua chiesa". Nel 1639 la colonia battista del Rhode Island divenne il primo paese al mondo a garantire la completa libertà di religione. Oltre ai quaccheri , Battisti in seguito (1777) si batté per l'inclusione della libertà religiosa nella costituzione degli Stati Uniti . In Germania, Julius Köbner ha rappresentato convinzioni simili con il suo manifesto del cristianesimo primitivo libero .

Battisti famosi in una selezione

Prima chiesa battista Ottawa, Canada
Chiesa di Köbner a Wuppertal
Chiesa Battista Berlino-Matrimonio

ecumenismo

La World Baptist Federation mantiene molti contatti con altre chiese, comprese le chiese libere , e organizzazioni internazionali, ed è anche coinvolta nel movimento ecumenico . "Gesù Cristo edifica la sua congregazione in diverse chiese e comunità", si legge in una confessione della BEFG. È coinvolto nell'Alleanza evangelica tedesca ed è uno dei membri fondatori del Gruppo di lavoro delle Chiese cristiane in Germania . È anche membro dell'Associazione delle Chiese Evangeliche Libere .

" .

e altri . .

Guarda anche

Portale: Battisti  - Panoramica dei contenuti di Wikipedia sull'argomento Battisti

Letteratura (selezione)

  • Charles Willams: i principi e le pratiche dei battisti - A Book for Inquirers. Londra 1880.
  • Henry Clay Vedder: una breve storia dei battisti. Amburgo 1896.
  • Ernest A. Payne: The Fellowship of Believers - Il pensiero e la pratica battisti ieri e oggi. Londra 1944.
  • John David Hughey: I battisti: Introduzione alla dottrina, pratica e storia . Oncken, Kassel 1959, . Evangelisches Verlags-Werk, Stoccarda 1964, .
  • Günter Balders : Caro fratello Oncken. La vita di Johann Gerhard Oncken in immagini e documenti. Oncken, Wuppertal / Kassel 1978, ISBN 3-7893-7871-2 .
  • H. Leon McBeth: A Sourcebook for Baptist Heritage. Broadman Press, Nashville (Tennessee) 1990, ISBN 0-8054-6589-8 .
  • Albert Wardin: Battisti nel mondo - Un manuale completo. Broadman & Holman, Nashville (Tennessee) 1995, ISBN 0-8054-1076-7 .
  • Heather J. Coleman: Battisti russi e rivoluzione spirituale, 1905-1929 . Bloomington 2005, ISBN 0-253-34572-3 .
  • John HY Briggs (a cura di): Dizionario della vita e del pensiero battisti europei. Paternoster, Milton Keynes et al. 2009, ISBN 978-1-84227-535-1 .
  • Ian M. Randall: Comunità di convinzione. Gli inizi battisti in Europa . Neufeld Verlag , Schwarzenfeld 2009, ISBN 978-3-937896-78-6 .
  • Andrea Strübind , Martin Rothkegel (a cura di): Battesimo. Storia e presente. Vandenhoeck & Ruprecht, Gottinga 2012, ISBN 978-3-525-55009-0 .
  • Erich Geldbach (a cura di): Battisti in tutto il mondo. Origini, sviluppi, identità teologiche . Volume 7 della serie The Churches of the Present (Eds. Gury Schneider-Ludorf, Walter Fleischmann-Bisten), Vandenhoeck e Ruprecht: Göttingen 2021. ISBN 978-3-525-56500-1 .

 - raccolta di immagini, video e file audio
Wikizionario: Battista  - spiegazioni di significati, origini delle parole, sinonimi, traduzioni

Evidenze individuali

  1. Sébastian Fath: Une autre manière d'être chrétien en France: socio-histoire de l'implantation baptiste, 1810-1950. (= Histoire et société. N° 41). Labor et Fides, 2001, ISBN 2-8309-0990-9 , pagina 116.
  2. Guarda l'immagine della targa in arenaria nel frontone della chiesa battista dei campi!
  3. "Gran Bretagna" con una sola "n" nell'originale!
  4. Per i dettagli sullo sviluppo del congregazionalismo si veda l' articolo: Il congregazionalismo nel lessico online riformato ; Consultato il 26 gennaio 2008.
  5. WT Whitley (ed.): Le opere di John Smyth. Volume II, 1915, pagina 564 f; citato da JD Hughey: The Baptists. Insegnamento, pratica, storia. Kassel 1959, pagina 70.
  6. JD Hughey: I battisti. Insegnamento, pratica, storia. Kassel 1959, p.71f.
  7. H. Leon McBeth: L'eredità battista. Quattro secoli di testimonianza battista. Nashville, Tennessee 1987, pp. 39 ss.
  8. E. Brandt: Battesimo/Battisti. In: Helmut Burkhardt, Uwe Swarat (a cura di): Lessico evangelico per la teologia e la congregazione. Volume 1, R. Brockhaus, Wuppertal 1993, pagina 175.
  9. I riformati battisti si vedono come discendenti dei battisti particolari .
  10. Hans Luckey: Articolo Battisti. In: Evangelisches Kirchenlexikon. Dizionario sintetico ecclesiastico-teologico. (a cura di Heinz Brunotte, Otto Weber in collaborazione con altri), Göttingen 1959, pp. 304f.
  11. Hans Luckey: Articolo Battisti. In: Evangelisches Kirchenlexikon. Dizionario sintetico ecclesiastico-teologico. (a cura di Heinz Brunotte, Otto Weber in collaborazione con altri), Göttingen 1959, p.304 .
  12. Sébastian Fath: Tu ghetto au réseau. Le protestantisme évangélique en France 1800–2005. (= Histoire et société. N° 47). Labor et Fides, 2005, ISBN 2-8309-1139-3 , pagine 116 e 332.
  13. Per il periodo dal 1930 al 1942, questo sviluppo, compresa la convivenza di battisti di diversi popoli, può essere rintracciato nella rivista Anabattist-Bote , che fu pubblicata all'epoca . Anche le recensioni storiche comunitarie pubblicate all'epoca danno origine a impressioni dei decenni precedenti.
  14. Homepage dei Battisti liberi ; Consultato il 20 settembre 2011.
  15. Homepage dei battisti riformati ; Consultato il 20 settembre 2011.
  16. REMID: Numeri informativi ; Consultato il 20 settembre 2011.
  17. Henry Vedder: una breve storia dei battisti. Amburgo 1896, pagina 147.
  18. JD Hughey: I battisti. Insegnamento, pratica, storia. Kassel 1959, pp. 140 ss.
  19. non è più membro BWA dall'ottobre 2004
  20. Vedere per quanto segue John David Hughey, Jr.: The Baptists. Introduzione all'insegnamento, alla pratica e alla storia . JG Oncken Editore: Kassel 1959.
  21. Lars Jentsch: Evangeliumschristen-Baptisten (
    Memento
    del 15 dicembre 2015 in Internet Archive ); su: taeufergeschichte.net , ultimo accesso 28 dicembre 2012.
  22. Julius Köbner: Manifesto del primo cristianesimo libero al popolo tedesco: Al popolo tedesco. (PDF; 357 kB). curato, introdotto e commentato da Markus Wehrstedt e Bernd Wittchow. WDL-Verlag, Berlino 2006, ISBN 3-86682-102-6 , pp. 33-54.
  23. Documentato in MdKI 59/2008, numero 5, pagina 131; cfr anche framtide comune? (
    Memento
    del 23 agosto 2010 in Internet Archive )