Costa Rica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Il titolo di questo articolo è ambiguo. Ulteriori significati sono elencati sotto Costa Rica (disambigua) .
Repubblica di Costa Rica Repubblica di Costa Rica
Bandiera del Costa Rica
Stemma del Costa Rica
bandiera stemma
Motto : "¡Vivan siempre el trabajo y la paz!"
(spagnolo per "Lunga vita al lavoro e alla pace!" ) Lingua ufficiale spagnolo capitale San Jose Stato e forma di governo Presidente Carlos Alvarado Quesada la zona 51.100 km² popolazione 5,0 milioni ( 118° ) (2019; stima) Densità demografica 98 abitanti per km² Sviluppo della popolazione + 1,0% (stima per il 2019) prodotto interno lordo
  • Totale (nominale)
  • Totale ( PPA )
  • PIL / ab. (nominale)
  • PIL / ab. (KKP)
2019
  • $ 62 miliardi ( 78° )
  • $ 103 miliardi ( 90° )
  • 12.244 USD ( 63. )
  • 20.361 USD ( 70° )
Indice di sviluppo umano 0,81 ( 62° ) (2019) valuta Colon (CRC) indipendenza 15 settembre 1821
(dalla Spagna ) inno nazionale Nobile patria, tu hermosa bandera
festa nazionale 15 settembre (giorno dell'indipendenza) Fuso orario UTC − 6 Targa CR ISO 3166 , 188 TLD Internet .cr Codice telefono +506
Antarktika Vereinigtes Königreich (Südgeorgien und die Südlichen Sandwichinseln) Chile Uruguay Argentinien Paraguay Peru Bolivien Brasilien Ecuador Panama Venezuela Guyana Suriname Kolumbien Trinidad und Tobago Vereinigtes Königreich (Falklandinseln) Frankreich (Französisch-Guayana) Niederlande (ABC-Inseln) Costa Rica Honduras El Salvador Guatemala Belize Mexiko Jamaika Kuba Haiti Dominikanische Republik Bahamas Nicaragua Vereinigte Staaten Kanada Inseln über dem Winde (multinational) Puerto Rico (zu Vereinigte Staaten) Vereinigtes Königreich (Kaimaninseln) Vereinigtes Königreich (Turks- and Caicosinseln) Vereinigtes Königreich (Bermuda) Frankreich (St.-Pierre und Miquelon) Dänemark (Grönland) Russland Island Norwegen Irland Vereinigtes Königreich Deutschland Dänemark Belgien Frankreich Spanien Portugal Spanien (Kanarische Inseln) Marokko Libyen Kap Verde Mauretanien Mali Burkina Faso Elfenbeinküste Ghana Liberia Sierra Leone Guinea Guinea-Bissau Gambia Senegal Tunesien Niger Schweiz ItalienCosta Rica nel mondo (centrato sulle Americhe) .svg
A proposito di questa immagine
Modello: Infobox Stato / Manutenzione / NOME-GERMAN
Costarica (Costarica)
(9 ° 55 29 ″ N, 84 ° 4 ′ 41 ″ O)
(10 ° 37 51 ″ N, 85 ° 26 ′ 13 ″ O)
(9 ° 58 ′ 35 ″ N, 84 ° 50 ′ 22 ″ O)
(10 ° 0 59 ″ N, 84 ° 13 ′ 17 ″ O)
(9 ° 59 ′ 17 ″ N, 83 ° 2 ′ 0 ″ O)
(8 ° 38 ′ 24 ″ N, 83 ° 10 ′ 12 ″ O)
(9 ° 29 2 ″ N, 83 ° 29 ′ 19 ″ O)
è fortemente promosso. Circa il 27% della superficie del paese è sotto protezione della natura.

In un confronto internazionale, il Costa Rica è caratterizzato da una trasformazione politica ed economica di successo. Contrariamente a molti altri paesi della regione, è stata una democrazia stabile sin dagli anni '50 ed è stata risparmiata dai diffusi problemi di disordini sociali, guerra civile e dittature che erano diffusi in America Latina nel XX secolo grazie alle prime misure di politica sociale . In considerazione dei conflitti armati dell'epoca nei paesi vicini, nel 1983 ha dichiarato la sua " neutralità disarmata permanente e attiva " ed è anche conosciuta come "la Svizzera dell'America centrale".

geografia

Topograficamente , la Costa Rica può essere divisa in cinque grandi aree.

  • le catene montuose vulcaniche delle Cordilleras , in particolare la Cordillera de Talamanca
  • la Valle Centrale con la capitale San José
  • le pianure alluvionali della costa caraibica
  • la costa del Pacifico centrale
  • l'arida penisola di Guanacaste a nord-ovest
(3820 metri) è la montagna più alta del paese.

geologia

Geologicamente, la Costa Rica è stata modellata in tempi relativamente recenti. Dalla subduzione (subduzione) della placca Cocos sotto la placca caraibica sull'America centrale scavando una catena di isole vulcaniche formatesi prima di circa 140-65 milioni di anni fa . Queste isole si sono progressivamente collegate attraverso l'elevazione dei fondali marini , l'erosione dei versanti vulcanici e i depositi alluvionali dei fiumi. Questi movimenti continuano ancora oggi, tanto che quasi ogni giorno si verificano leggeri terremoti.

Parallelamente al Rift centroamericano, il Costa Rica è diviso in diverse unità geologiche:

  • ad ovest e ad est la crosta è costituita da crosta oceanica rialzata e sedimenti, che oggi possono essere ricoperti da depositi vulcanici.

clima

Grazie alla sua posizione tra l'8° e l'11° di latitudine nord, il Costa Rica è ai tropici . Tuttavia, le precipitazioni variano notevolmente: a San José cadono 1867 mm, a Puerto Limón sulla costa caraibica con 3518 mm quasi il doppio. Due dei climi tropicali si trovano in Costa Rica . La distinzione tra i due tipi è causata dalla catena montuosa che va da nord-ovest a sud-est. Il clima umido della costa del Pacifico è caratterizzato da due stagioni : una piovosa e una secca. La stagione delle piogge nella valle centrale e nella parte nord-occidentale del paese va da maggio a novembre, la stagione secca da dicembre ad aprile. Nella più piovosa costa meridionale e centrale del Pacifico del paese, la stagione secca inizia uno o due mesi dopo e termina anche ad aprile. La parte del paese nel centro-nord (est della grande catena montuosa) si trova in una zona di transizione climatica, in cui le precipitazioni durante la stagione secca delle regioni del Pacifico del Costa Rica diminuiscono leggermente, ma non scompaiono completamente. Sulla costa caraibica c'è un clima equatoriale con precipitazioni in ogni stagione, con i mesi febbraio e marzo così come settembre e ottobre che sono più secchi.

ecologia

Foresta pluviale tropicale
Un "Arbol de Guanacaste" , l'albero nazionale del Costa Rica
Fico strangolatore sulla costa del Pacifico vicino a Cabo Blanco
Colibrì Elvira testa di bronzo
ad alto rischio .

Le due coste e le regioni montuose presentano una varietà di microclimi diversi , che sono uno dei motivi dell'abbondanza di diversi ecosistemi nel Paese. Le 500.000 specie accertate dello stato sono il 4% delle specie accettate nel mondo. 300.000 del totale di 500.000 specie sono insetti .

riserva naturale

attraversa il paese dalla costa atlantica alla costa del Pacifico. È stato creato per sostenere l'ecoturismo e la popolazione rurale allo stesso tempo.

Circa il 27% dell'area del Costa Rica è sotto protezione della natura. Nel 2012 c'erano 160 aree protette come riserve biologiche, parchi nazionali e riserve naturali.

, la situazione è ora notevolmente migliorata.

L'isola disabitata di Cocos ( Isla del Coco ) appartenente al Costa Rica si trova a 500 chilometri dalla costa nell'Oceano Pacifico e può essere raggiunta solo con un permesso speciale. È così come il Parco Nazionale L'Amistad e Guanacaste da UNESCO per Patrimonio Mondiale ha dichiarato.

Vedi anche
: Parchi nazionali in Costa Rica

Di fronte a Puerto Viejo ( Puerto Viejo de Talamanca ) si trova il Parco Nazionale Cahuita con uccelli, serpenti, lucertole e farfalle. Le scimmie urlatrici ammantate possono essere trovate sulle cime degli alberi . La maggior parte delle sezioni del tratto costiero verso Manzanillo sono ricoperte da una fitta foresta. Nel National Wildlife Refuge Gandoca-Manzanillo piante, mare e animali sono protetti. Lungo il percorso si muovono tucani , bradipi e branchi di scimmie con potenti code prensili che si nutrono di foglie. Anche le scimmie cappuccine con le spalle bianche sono comuni in questa parte del Costa Rica . Le rare scimmie scoiattolo dal dorso rosso, invece, possono essere osservate solo nella regione sud-occidentale del Costa Rica, ad esempio nei parchi nazionali Manuel Antonio e Corcovado . La quarta specie di scimmia in Costa Rica, la scimmia ragno Geoffroy , preferisce le fitte foreste e si nutre di insetti e piccoli frutti.

Una base importante della politica ambientale statale è stata la "Peace with Nature Initiative" del presidente Oscar Arias, con la quale ha voluto porre fine radicalmente alla distruzione dell'ambiente. Nel dicembre 2007 è stata approvata la legge. Nel 2007, Arias ha dichiarato che entro il 2021, 200 ° compleanno di Costa Rica, il paese ha voluto essere il primo paese al mondo a raggiungere un equilibrio, anche in termini di emissioni di gas ad effetto serra di biossido di carbonio (CO 2 ).

Nel 2011, l'ex presidente tedesco Christian Wulff ha descritto il paese come un "modello ecologico" durante la sua visita di stato in Costa Rica.

popolazione

Bambini con la bandiera nazionale il giorno dell'indipendenza
Piramide della popolazione Costa Rica 2016

La popolazione è composta per il 94% da meticci e bianchi, 3% neri , 1% indiani , 1% cinesi e 1% altri. Colloquialmente, gli abitanti sono chiamati Ticos e Ticas . Nel 2017, l'8,2% della popolazione era migrante. I paesi di origine più comuni sono stati il ​​Nicaragua (290.000 persone), la Colombia (20.000) e El Salvador (10.000).

Tra i costaricani di origine africana sulla costa atlantica ci sono molti discendenti di lavoratori immigrati dalle Indie Occidentali , che quindi parlano principalmente un creolo inglese .

.

Circa il 60% dei costaricani vive nelle città. Due terzi dei circa cinque milioni di abitanti del paese vivono negli altopiani climaticamente favorevoli, l'insediamento principale è la Valle Central , in cui si trovano le importanti città di San José , Heredia , Cartago e Alajuela . Importanti città costiere sono Puerto Limón ( costa caraibica ) e Puntarenas ( costa del Pacifico ). La Liberia è il centro economico della regione nord-occidentale di Guanacaste e, oltre a San José, è l'unica altra città del Costa Rica ad avere un aeroporto internazionale.

"). La rapina e il traffico di droga svolgono un ruolo importante. La situazione è peggiorata con l'espulsione dei minorenni dagli Stati Uniti.

Sviluppo della popolazione

anno popolazione
1950 959.000
1960 1.333.000
1970 1.849.000
1980 2.389.000
1990 3.096.000
2000 3.925.000
2010 4.545.000
2019 5,048,000

Fonte: UN

religione

La Basilica di Nuestra Señora de los Ángeles a Cartago

Secondo un sondaggio del 2018, la popolazione è prevalentemente cristiana (52% cattolica romana , 22% protestante , compresi i gruppi evangelici ). La percentuale di persone non religiose era del 17% (2013: 8,4%). Il 3% aveva altre religioni. La denominazione cattolica romana è la religione di stato del paese. I popoli indigeni - soprattutto nelle regioni remote - mantengono ancora le loro religioni tradizionali mesoamericane , spesso mescolate sincretisticamente con elementi cristiani.

vedi anche: Chiesa cattolica romana in Costa Rica

linguaggio

La lingua ufficiale è lo spagnolo con alcune stranezze costaricane. Sulla costa atlantica sono diffusi anche l' inglese e una lingua creola di origine inglese simile al patois giamaicano .

Lo spagnolo parlato in Costa Rica presenta alcune differenze rispetto allo spagnolo standard.

Salute

Un sistema sanitario gratuito è stato istituito in Costa Rica durante la seconda guerra mondiale, insieme a un sistema pensionistico . Dopo 75 anni di esistenza, il sistema ha incontrato difficoltà finanziarie negli anni 2010, anche a causa dell'aumento dell'aspettativa di vita. Negli ospedali pubblici, quindi, di solito erano previsti lunghi tempi di attesa. Gli ospedali privati ​​competono con l'assistenza sanitaria in aree redditizie, ma non sono alla portata di molti a causa dei costi elevati.

Nel 2005 c'erano circa 6800 medici in Costa Rica, cioè circa 1,69 ogni 1000 abitanti. Il paese ha speso circa 689 milioni di dollari all'anno in servizi sanitari. L'assunzione giornaliera di cibo pro capite era di circa 2610 kcal. L'aspettativa di vita media nel 2015 era di 79,2 anni, che è in media superiore a quella degli Stati Uniti . Gli abitanti della penisola di Nicoya sono addirittura tra i più longevi al mondo.

Sviluppo dell'aspettativa di vita in Costa Rica

periodo Aspettativa di vita in
anni
periodo Aspettativa di vita in
anni
1950-1955 56.0 1985-1990 75.1
1955-1960 58,8 1990-1995 76.1
1960-1965 62,4 1995-2000 77.0
1965-1970 65.2 2000-2005 77,8
1970-1975 67,7 2005-2010 78,4
1975-1980 70,5 2010-2015 79.2
1980-1985 73.4

Fonte: UN

formazione scolastica

La prima università fu fondata nel 1843, ma chiuse nuovamente nel 1888. L'università più grande e rinomata di oggi è l' Università del Costa Rica , seguita dall'Universidad Nacional de Costa Rica (UNA) a Heredia, fondata nel 1973 . Dall'abolizione dell'esercito nel 1948, il Costa Rica ha utilizzato gran parte del budget stanziato per l'ulteriore sviluppo del settore della formazione. Le cinque università pubbliche e le oltre 50 private hanno lo scopo di garantire l'aumento del numero di laureati in tecnologia e scienze. Molti laureati parlano un ottimo inglese.

Il Paese ha un alto livello di istruzione, il tasso di analfabetismo è al 4,2 per cento dopo Cuba (con il 3%) il secondo più basso dell'America Centrale e uno dei più bassi dell'America Latina e sia nei Paesi industrializzati che in quelli in via di sviluppo. C'è una scuola dell'obbligo di sei anni. Già nel 1940 Fernando Centeno Güell aprì la prima scuola per disabili .

Una delle biblioteche più importanti del paese è la Biblioteca Nazionale del Costa Rica "Miguel Obregón Lizano", fondata nel 1888 nel centro di San Jose, dove sono bibliografate tutte le pubblicazioni costaricane e si possono consultare quotidiani e riviste.

storia

Primo insediamento

I più antichi reperti archeologici che documentano l'insediamento umano in Costa Rica sono attribuiti al periodo compreso tra il 12.000 e l'8.000 a.C. Fino all'arrivo degli spagnoli nel XVI secolo dC, si ritiene che 400.000 persone vivessero in quello che oggi è il territorio nazionale.

conquista spagnola

Nel 1502, Cristoforo Colombo sbarcò come primo europeo sulla costa atlantica dell'odierna Costa Rica. Le prime esplorazioni della regione costiera e dell'entroterra non ebbero luogo fino al 1510 sotto Diego de Nicuesa . Tra il 1519 e il 1523, la maggior parte dell'attuale Costa Rica fu conquistata in nome della corona spagnola. Il nome dato da Columbus Costa Rica y Castillo de Oro (tedesco: costa ricca e castello d'oro) dovrebbe rivelarsi un sogno: il paese è povero di materie prime minerali e metalli preziosi. Fu solo nel 1560 che il Costa Rica fu sistematicamente colonizzato; I conquistadores spagnoli fondarono Cartago nel 1563 , che fu la capitale del Costa Rica fino al 1823. Nel XVII secolo gli spagnoli consolidarono il loro dominio in Costa Rica, che tuttavia rimase una colonia subordinata e sottosviluppata a causa della scarsità di materie prime e della posizione strategica insignificante.

indipendenza

Repubblica di Costa Rica (entro i confini del 1850).
del paese.

Seconda battaglia di Rivas , illustrazione contemporanea 1856.
nel centro di San José commemora l'espulsione di Walker dal 1895 .

Dal 1917 al 1919 Federico Alberto Tinoco Granados esercitò una dittatura militare , che non fu riconosciuta dagli Stati Uniti come governo legittimo, ma ebbe l'appoggio della United Fruit Company , influente in Costa Rica . Alla fine, Tinoco fu costretto ad andare in esilio in Francia .

.

Dal 1936 al 1940, il presidente autoritario León Cortés ha ricoperto la carica in Costa Rica, che si diceva avesse simpatia per il nazionalsocialismo . Particolarmente controverso è il ruolo dell'immigrato tedesco Max Effinger, che ricoprì la carica di direttore dei lavori pubblici sotto Cortés. Sotto il suo successore, Rafael Calderón Guardia, il paese cambiò rotta in politica estera ed era ora più orientato verso gli USA . Nel dicembre 1941, dopo l'attacco a Pearl Harbor , il Costa Rica divenne il primo paese centroamericano ad entrare nella seconda guerra mondiale . I cittadini tedeschi, italiani e giapponesi erano ora monitorati e i loro beni posti sotto il controllo statale.

Il Costa Rica è stato praticamente risparmiato da atti di guerra diretti. L'unica eccezione fu l'affondamento della nave mercantile panamense San Pablo il 2 luglio 1942 davanti al porto di Puerto Limón da parte del sommergibile tedesco U 161 . L'affondamento ha suscitato indignazione in Costa Rica e ha portato a rivolte, che sono state principalmente dirette contro le imprese dei residenti e degli immigrati italiani e tedeschi.

Nel 1948, elezioni violente e brogli elettorali sfociarono in una guerra civile di sei settimane con circa 2.000 morti.

Nel 1949, a seguito di un trattato di pace, fu introdotta una nuova costituzione e l'esercito abolito.

Il diritto di voto era stato limitato dal possesso e dai titoli di studio per tutto il diciannovesimo secolo. Le donne erano implicitamente escluse dal diritto di voto fino al 1847 e da allora sono state esplicitamente escluse. L'introduzione del diritto di voto per le donne avvenne nel 1949. La costituzione del 1949 prevedeva inizialmente il suffragio generale attivo e passivo per tutti gli uomini e le donne di età superiore ai 20 anni. Il 20 giugno 1949 fu introdotta una legge che definiva la cittadinanza come un insieme di doveri e diritti politici che si applicavano a tutti i cittadini di età superiore ai 18 anni, indipendentemente dal sesso. Questa legge è stata approvata con un voto di 33 a 8.

Nei decenni che seguirono, il Costa Rica fu caratterizzato da pace e prosperità. È stato messo a punto un pacchetto sociale completo ed è stato istituito un sistema educativo esemplare.

politica

Sistema politico

vinto il ballottaggio per le elezioni presidenziali del 1 aprile 2018 . È entrato in carica l'8 maggio 2018.

Il parlamento unicamerale è composto da 57 membri ed è eletto ogni quattro anni a rappresentanza proporzionale .

Scrive il ministero degli Esteri tedesco : "In America centrale il Costa Rica rappresenta un'ancora di stabilità, rispetta la libertà di stampa, la libertà di espressione ei diritti umani".

Vedi anche
: Elenco dei presidenti del Costa Rica

Struttura amministrativa

regioni

La Costa Rica è anche divisa in sei regioni ( regiones ): Central, Chorotega, Pacífico Central, Brunca (anche Pacífico Sur), Huetar Atlántica e Huetar Norte. A differenza delle province, queste regioni non sono unità amministrative, ma la suddivisione è stata effettuata ai fini della ricerca socio-economica . Ogni regione comprende diversi cantoni di diverse province limitrofe. I nomi Chorotega, Brunca e Huetar derivano dagli omonimi popoli indigeni.

Province

Nicaragua Panama Provinz Guanacaste Provinz Puntarenas Provinz Heredia Provinz Alajuela Provinz Cartago Provinz San José Provinz Limón
Province del Costa Rica
La Costa Rica è divisa in sette province ( provincie ). La capitale di Guanacaste è la Liberia , le altre sei province prendono il nome ciascuna dalla loro capitale.
Provincia Superficie in km² Popolazione
2018
Abitanti per
km²
Alajuela 9.758 1.002.900 101
Cartago 3.125 533,800 170
Guanacaste 10.141 382,800 37
Heredia 2,657 512.200 190
Limone 9.189 449,800 48
Puntarenas 11.266 480,500 43
San Jose 4.966 1.635.100 327

Le province sono in Cantoni ( cantones suddivise), ciascuno dei quali a sua volta in diversi distretti numero ( distritos è split). Proprio come le province, tutti i cantoni e distretti sono numerati consecutivamente all'interno della loro unità amministrativa successiva. Ci sono un totale di 81 cantoni e 470 distretti.

Città

Nel 2016, il 77,7% della popolazione viveva in città o aree urbane. Le 5 città più grandi sono (al 30 giugno 2020):

  1. San José : 1.453.500 abitanti
  2. Heredia : 367.900 abitanti
  3. Cartago : 232.300 abitanti
  4. Alajuela : 196.900 abitanti
  5. Puntarenas : 87.500 abitanti
Vedi anche
: Elenco delle città in Costa Rica

Diritti umani

Popolazioni indigene

, un gruppo indigeno di 750 persone (dal 2011). I Teribe si sono stabiliti per secoli nell'area che un tempo copriva 9.000 ettari. La tribù è rimasta con il 10 per cento. Coloni non indigeni si stabilirono illegalmente sul resto secondo la legge costaricana. Lo stato del Costa Rica li ha lasciati andare.

prostituzione

media

La stampa del Paese è una delle più libere al mondo e, davanti alla Giamaica, la più libera del continente americano.

sicurezza

con una forza fino a 8.400 uomini a volte. .

Il presidente Óscar Arias Sánchez ha ricevuto il Premio Nobel per la pace nel 1987 per il suo impegno nella risoluzione pacifica dei conflitti in America Centrale .

Il Costa Rica è stato chiamato anche la "Svizzera dell'America Centrale" per via del paesaggio montuoso ed anche per la relativa prosperità e la suddetta neutralità, che, a differenza della Svizzera, si è finora espressa anche dall'assenza di un esercito.

Il 1 luglio 2010, su richiesta del presidente del paese Laura Chinchilla , il parlamento costaricano ha approvato lo stazionamento di un massimo di 46 navi da guerra e 7.000 soldati statunitensi in Costa Rica. Questi dovrebbero combattere il traffico di droga dalla Colombia. L'opposizione ha visto la sovranità nazionale del Paese violata dal “potenziale bellicoso” e ha sporto denuncia alla Corte Costituzionale. Lo stazionamento era inizialmente limitato a un periodo di sei mesi fino al 31 dicembre 2010. Da allora, è stato prorogato di sei mesi alla volta. La giornalista Eva Golinger ha sottolineato che in un documento ufficiale inviato dall'Ambasciata americana al Ministero della sicurezza in Costa Rica, l'impunità illimitata dei soldati statunitensi è posta come condizione del dispiegamento, come avviene per tutti gli schieramenti all'estero delle forze armate. consuetudine per le forze armate statunitensi: "Il personale degli Stati Uniti in Costa Rica gode della libertà di movimento e del diritto di svolgere qualsiasi attività necessaria per l'adempimento della sua missione".

Dal 1996, al posto della Guardia Civil, la Fuerza Pública de la República de Costa Rica è responsabile della sicurezza interna. Dal 2007 c'è una polizia turistica speciale a San José (numero di emergenza 911).

Il Ministero degli Esteri federale mette in guardia contro la criminalità, in particolare la criminalità violenta a San José (lì soprattutto nelle vicinanze delle stazioni degli autobus) e tra Jacó e Quepos, sulle spiagge della provincia di Guanacaste sul Pacifico e tra le altre. a Cahuita e Puerto Viejo a sud di Limón. Ci sono anche avvertimenti contro i rapimenti.

Relazioni esterne

Il 7 ottobre 2007 si è svolto in Costa Rica un referendum su un accordo di libero scambio con gli Stati Uniti d'America , l'America Centrale e la Repubblica Dominicana ( Tratado de Libre Comercio con los Estados Unidos, Centroamérica y República Dominicana , in breve TLC) è stato accettato con una maggioranza risicata del 51,6% dei voti espressi. Prima del referendum sulla Tlc si sono svolte numerose discussioni con ampia partecipazione della popolazione in televisione e radio, ma anche nelle chiese, nelle scuole, nelle università e nei luoghi pubblici. La campagna per la TLC è stata sostenuta principalmente dall'allora presidente e premio Nobel per la pace Óscar Arias Sánchez e dal suo partito PLN , ma anche da intellettuali, politici e rappresentanti delle imprese (come l'ex ministro degli Affari economici, Alfredo Volio). Le campagne contro la TLC sono state sostenute dal partito di opposizione Partido Acción Ciudadana (PAC) e dai suoi rappresentanti Ottón Solís e José Miguel Corrales . Ci sono state anche diverse iniziative private contro la TLC, che sono state riassunte sotto lo slogan “¡Mi corazón dice no!” (Il mio cuore dice no!). Dopo il referendum, non ci sono state rivolte o distruzioni degne di nota, anche se alcuni dei dibattiti erano in precedenza piuttosto emotivi.

Il Costa Rica è membro della CELAC . Nel maggio 2013, l' OCSE ha annunciato che i colloqui di adesione con la Costa Rica sarebbero iniziati nel 2015. È entrata a far parte dell'OCSE il 25 maggio 2021 .

sostenibilità

Nell'ottobre 2019, il legislatore ha deciso di vietare cannucce di plastica, sacchetti e plastica monouso. Alvarado ha continuato a dare la priorità all'ambiente e ha firmato diversi ordini esecutivi nel novembre 2018, uno dei quali ha esentato i veicoli elettrici usati con un valore inferiore a $ 30.000 dal pagamento dell'accisa o "imposta sul consumo selettivo" all'ingresso nel paese.

Indici politici

Indici politici pubblicati da
Nome dell'indice Valore dell'indice Classifica mondiale Aiuto all'interpretazione anno
Indice degli Stati Fragili 40.2 su 120 147 di 178 Stabilità del Paese: Più stabile
0 = molto sostenibile / 120 = molto allarmante
2020
Indice della democrazia 8.16 su 10 18 di 167 Piena democrazia
0 = regime autoritario / 10 = piena democrazia
2020
Indice Libertà nel mondo 91 di 100 --- Stato di libertà: libero
0 = non libero / 100 = libero
2020
Classifica libertà di stampa 8.76 su 100 5 di 180 Buona situazione per la libertà di stampa
0 = buona situazione / 100 = situazione molto grave
2021
Indice di percezione della corruzione (CPI) 57 di 100 42 di 180 0 = molto corrotto / 100 = molto pulito 2020

attività commerciale

Piantagione di banane in Costa Rica
Sviluppo della popolazione x1000
Piantagione di zucchero e fabbrica in Costa Rica

La bilancia commerciale del Costa Rica è stata tradizionalmente negativa.

.

Il 7 ottobre 2007, il Costa Rica ha approvato con un referendum l'accordo di libero scambio Cafta con gli Stati Uniti. Il 51,6% degli elettori ha votato sì. L'affluenza è stata di circa il 60% su un totale di 2,6 milioni di aventi diritto. Il presidente del Costa Rica Óscar Arias Sánchez è emerso vittorioso dal voto. La sua speranza era che l'accordo di libero scambio abbattesse i monopoli statali e attraesse investimenti, creando così posti di lavoro. Il referendum è stato preceduto da accese polemiche. Gli oppositori del libero scambio hanno sostenuto che il paese non era armato e non era ancora maturo per la rimozione delle barriere commerciali, poiché ciò comporterebbe l'inondazione di merci da parte degli Stati Uniti in Costa Rica, con conseguente perdita di posti di lavoro. L'approvazione del referendum va vista anche come un tradimento del proprio Paese, poiché comporterebbe la perdita della sovranità nazionale.

Nel Global Competitiveness Index , che misura la competitività di un paese, il Costa Rica si colloca al 47esimo posto su 137 paesi (dal 2017-2018). Nel 2020, la Costa Rica si è classificata al 68esimo posto su 180 paesi nell'Indice per la libertà economica .

Struttura economica

agricoltura Industria Servizi
Quota del PIL a
partire dal 2014
6% 20,1% 73,9%
Quota di occupazione
al 2017 (stima)
5,5% 20,6% 73,9%

La Costa Rica ha importato merci per un valore di 16,4 miliardi di dollari nel 2014 e ha esportato merci per 11,1 miliardi di dollari allo stesso tempo, quindi ha avuto un saldo commerciale negativo . I beni di importazione più importanti nel 2011 sono stati le materie prime (55%, in particolare i prodotti petroliferi), i beni di consumo (19%) ei beni strumentali (17%, in particolare l'elettronica). I principali paesi fornitori nel 2014 sono stati gli USA con il 47,4%, la Repubblica Popolare Cinese con il 9,8%, il Messico con il 6,6% e il Giappone con il 2,7%. Segue la Germania al 7° posto con il 2,0%, i paesi acquirenti più importanti per l'export sono stati gli USA con il 37,3%, i Paesi Bassi con il 6,1% e Panama con il 5,3%. I principali prodotti di esportazione includono circuiti integrati, dispositivi elettronici, banane e frutti tropicali.

Il tasso di disoccupazione è dell'8,1% nel 2017 e la sottoccupazione è diffusa. Nel 2006, il 14% della forza lavoro lavorava nell'agricoltura, il 64% nel settore dei servizi e il 22% nell'industria. Il numero totale di dipendenti è stimato in 2,23 milioni per il 2017.

Il PIL nominale nel 2016 è stato di circa 58,1 miliardi di dollari USA. Il PIL/capita medio nel 2016 è stato di 11.835 dollari USA. Ciò rende il Costa Rica il secondo paese più prospero dell'America centrale dopo Panama.

Figure chiave

Tutti i valori del PIL sono espressi in dollari USA ( parità di potere d'acquisto ).

anno 1980 1985 1990 1995 2000 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017
PIL
(parità di potere d'acquisto)
8,17 miliardi 10,69 miliardi 15,62 miliardi 22,92 miliardi 30,74 miliardi 41,70 miliardi 46,09 miliardi 51,19 miliardi 54,62 miliardi 54,50 miliardi 57,89 miliardi 61,63 miliardi 65,78 miliardi 68,36 miliardi 72,03 miliardi 75,41 miliardi 79,82 miliardi 83,52 miliardi
PIL pro capite
(parità di potere d'acquisto)
3.550 4.011 5.119 6.604 8.067 9.893 10.773 11.793 12.401 12.193 12.769 13.422 14.139 14.503 15.029 15.546 16.258 16.877
0,8% 0,7% 3,6% 4,1% 3,8% 3,9% 7,2% 8,2% 4,7% -1,0% 5,0% 4,3% 4,8% 2,3% 3,5% 3,6% 4,5% 3,2%
Inflazione
(in percentuale)
18,1% 15,1% 19,1% 23,2% 11,0% 13,8% 11,8% 9,4% 13,4% 7,8% 5,7% 4,9% 4,5% 5,2% 4,5% 0,8% 0,0% 1,6%
Tasso di disoccupazione
(in percentuale)
5,9% 6,8% 4,6% 5,2% 5,2% 6,6% 6,0% 4,6% 4,9% 7,8% 7,3% 7,9% 7,8% 8,3% 9,4% 9,7% 9,3% 8,1%
Debito pubblico
(in percentuale del PIL)
... ... ... ... 39% 37% 33% 27% 24% 26% 28% 30% 34% 36% 38% 41% 45% 49%