Meta Merz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
.

Vita

Meta Merz era la figlia di Eberhard e Christine Haidegger . Ha studiato tedesco, inglese, storia dell'arte e filosofia. Nel 1986, nella sua auto-rappresentazione, scrisse di essere seriamente dipendente dalla poesia . Nel 1987 ha iniziato a combinare musica, danza e immagine in un'arte concettuale multimediale. Il critico letterario Anton Thuswaldnder ha giudicato nel suo epilogo all '"erotismo della distanza": "Altri iniziano a cercare la loro identità letteraria all'età di ventiquattro anni, Meta Merz ha già un'opera di una vita".

Lavori

  • 1987: Performance “orakel des delphins” in occasione del progetto Arche di Otto Beck sul Salzach .
  • 1988:
    • Ars Electronica “i passi nello spazio passano” alla performance elettroacustica “spostata - congelata”.
    • "Il pozzo" (Stadtkino Salzburg)
    • "Memory", composizione propria letteraria, in diagonale con proiezioni.
  • 1989: “in those bright night”, performance testuale sul tema della luce, dell'ombra, della partenza, dell'illuminazione.
  • 1990: "erotik der distanz", Wiener Frauenverlag; compilato dalla sua tenuta.
  • 1994/95: il testo "il bambino nella minestra" è stato portato in scena come rappresentazione in scena nel teatro Toihaus di Salisburgo
  • 1996: “metafisica del desiderio”, Wiener Frauenverlag; compilato dalla sua tenuta.

Premi

  • Premio Advancement del Rauris Literature Award 1987
  • Borsa di studio junior per la letteratura dal Ministero federale austriaco per l'educazione e le arti nel 1988

Premio Meta Merz

Il Premio Meta Merz viene assegnato agli autori austriaci nati dopo il 14 aprile 1965. Le precedenti vincitrici sono state Kathrin Röggla nel 1995 , Bettina Balàka e Angelika Reitzer nel 1999 .

Prove individuali

  1. Clemens Ottawa: Austria's forgotten writers - A search for traces Vienna 2013, p. 141.
Merz, Meta