missionario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Un missionario (dal latino "inviato") è un membro di una religione che diffonde la sua fede o svolge un lavoro sociale motivato religiosamente per conto di una società missionaria . Nella cultura europea, il termine si riferisce ai missionari cristiani, mentre le altre religioni missionarie hanno i loro nomi per questo gruppo di persone. Alcuni missionari esprimono la loro missione nella vita quotidiana esemplificando certi comportamenti. Il termine va oltre il personale appositamente formato.

requisiti

Per recarsi in un altro paese come missionario, devono essere soddisfatti alcuni prerequisiti, a seconda del luogo e dell'area della missione:

  • vocazione
  • Conversione ed esperienze nella fede e nella vita ecclesiale
  • Salute stabile e forma fisica
  • Disponibilità a vivere in una cultura diversa e ad adattarsi di conseguenza
  • Competenze linguistiche o volontà di acquisirle
  • Competenza
  • Disponibilità a reintegrarsi pazientemente nel paese di origine dopo un lungo soggiorno all'estero

formazione scolastica

I missionari hanno qualifiche diverse a seconda dell'ordine di lavoro dell'organizzazione di invio. La parte biblico-teologica è di solito una parte considerevole di essa. Inoltre, tutti i missionari probabilmente hanno qualifiche interculturali aggiuntive per facilitare loro l'insediamento nel paese di assegnazione.

cristianesimo

, il Dio di Israele.

Un'altra fondazione di missione può essere la carità e la mancanza di determinate infrastrutture nei paesi finanziariamente poveri. Ad esempio, alcune società missionarie inviano medici (medici di missione), infermieri, artigiani, insegnanti e docenti universitari ( agricoltura , medicina , teologia, ecc.). Spesso le chiese partner o altre organizzazioni partner di paesi finanziariamente più ricchi e più poveri lavorano insieme. Le organizzazioni missionarie, che fanno parte dell'organizzazione ombrello “Evangelisches Missionswerk in Deutschland e. V. “Se siete membri, inviate personale solo su espressa richiesta delle loro chiese partner all'estero.

Percezione dei missionari cristiani

Nel 1928, il giramondo e scrittore Colin Ross scrisse nel suo libro Mit Kind und Kegel in die Arctic :

“Si può dissentire sul valore della missione, ma quasi nessuno sul valore dei missionari. Almeno ho imparato a conoscerli in ogni parte del mondo come persone eccezionali, insolitamente lungimiranti, che non solo generalmente conoscono meglio i modi, i costumi e la psiche degli indigeni di qualsiasi altro uomo bianco, ma che di solito hanno anche una comprensione sorprendentemente ampia dei religiosi originali Hanno idee delle persone che li convertono al cristianesimo ".

L'etnologo Christian Feest riporta nel suo libro Animated Worlds - The Religions of the Indians of North America , pubblicato nel 1998 , che fino ai primi anni '70 i missionari "o lodavano [dalle chiese come] eroici messaggeri [e abbastanza spesso martiri ] della vera fede" o sono stati condannati dagli attivisti per i diritti umani come " agenti del sistema capitalista mondiale sospettati di essere etnocidio ".

“Oggi si riconoscono più realisticamente attori in loro nel dramma dell'incontro tra il vecchio e il nuovo mondo, che è ricco di persone e non è ancora stato completato, e le cui azioni possono essere spiegate dal loro specifico background culturale. Tanto quanto “gli indiani” erano “i missionari” un gruppo omogeneo - a parte fattori personali, diversamente modellati per confessione, appartenenza religiosa e nazionalità. Il risultato dei loro sforzi può essere visto in modo corrispondentemente differenziato".

La tedesca Catherina Rust, cresciuta tra gli indiani dell'Amazzonia e che ha potuto sperimentare contatti con i missionari sia dal punto di vista dei locali che degli europei, si esprime in vari punti nel suo libro Das Mädchen vom Amazonas: My Childhood with gli indiani Aparai- Wajana critici dei missionari. Tra l'altro scrive:

“In nome della civiltà, le chiese e le sette stanno ignorando le missioni forzate [in Brasile] e i periodi di quarantena ufficialmente proibiti. Chiunque voglia ad ogni costo convertire le persone, anche quelle che non vogliono il contatto, troverà oggi modi e mezzi per farlo. […] I missionari vengono con buone intenzioni, ispirati dall'idea di portare la 'Parola di Dio' agli ultimi 'Gentili' sulla nostra terra”.

Il comandante boero tedesco Adolf Schiel , sposato con la figlia di un missionario, cita nella sua autobiografia un capo nativo della Repubblica sudafricana del Transvaal :

“Voi bianchi inviate prima i missionari nel nostro paese; ci raccontano molto di un Dio che ci ama tutti allo stesso modo e che chiama suoi figli sia il bianco che il nero. Se il missionario ci ha detto tanto di quanto siete bravi voi bianchi e che mandate i missionari ai vostri fratelli neri solo per puro amore, allora venite a portarci via la nostra terra».

Missionari

Ecco solo una selezione - altro nella categoria Missionario .

Missionari dell'Alto Medioevo tra Germani e Celti

  • Patrick , missionario presso gli irlandesi nel V secolo.
  • Valentino di Rezia (435-475), missionario itinerante, vescovo di Rezia, "e apostolo di entrambi Rezia"; nell'odierna Baviera e Tirolo
  • Severin von Noricum (~ 410–482), missionario e “Apostolo del Norico”, nell'odierna Austria e Baviera
  • Goar (~ 495-575), missionario sul Medio Reno
  • Columban von Luxeuil (540-615), missionario nell'impero francone e nell'odierna Svizzera
  • Æthelberht (552 / 560–616 / 618), primo re cristiano del regno anglosassone del Kent
  • Arbogast († 618), Vescovo di Strasburgo
  • Mellito († 624), vescovo di Londra
  • Giusto di Canterbury († tra il 627 e il 631), vescovo di Rochester
  • Schwarzer Ewald e Weißer Ewald , missionari anglosassoni in Vestfalia alla fine del VII secolo.
  • Suitbert (637-713), missionario anglosassone tra la Ruhr e Lippe
  • Willibrord (~ 658-739), "Apostolo dei Frisoni"
  • Winfried Bonifatius (672 / 673–754), "Apostolo dei tedeschi"
  • Virgilio (~ 700–784), Vescovo di Salisburgo
  • Willehad (~ 740-789), missionario presso i Frisoni e i Sassoni
  • Liudger (~ 742-809), vescovo di Münster
  • Ansgar (801–865), arcivescovo di Amburgo-Brema

missionari cattolici

Missionari evangelici

Testimoni di Geova

Organizzazioni, istituzioni, società missionarie

Islam

Evidenze individuali

  1. Henning Wrogemann: Teologie della missione del presente. Sviluppi globali, profili contestuali e sfide ecumeniche. Libro di testo Teologia interculturale / Studi sulla missione, Volume 2, Gütersloh, ISBN 978-3-579-08142-7 .
  2. Klaus W. Müller: Dalla necessità di formazione missionaria per l'impiego in missioni. In: Thomas Schirrmacher , Christof Sauer (Hrsg.): Cambiamenti di missione - Cambiamenti di missione. Festschrift per Klaus Fiedler . = La missione si trasforma - La missione si trasforma (= Edizione Afem. Missione accademici 16). VTR, Norimberga 2005, ISBN 3-933372-77-1 , pp. 468-477.
  3. Åke Hultkrantz: American Religions, pubblicato in: Horst Balz et al. (Ed.): Theological Real Encyclopedia , Volume 2: "Agende - Anselm von Canterbury". Walter de Gruyter, Berlino, New York 1978, ISBN 978-3-11-019098-4 . Pag. 402.
  4. Christian F. Feest : Mondi animati - Le religioni degli indiani del Nord America. In: Piccola Biblioteca delle Religioni , Vol. 9, Herder, Friburgo/Basilea/Vienna 1998, ISBN 3-451-23849-7 . Pagg. 111, 185-186.
  5. Catherina Rust: La ragazza dell'Amazzonia: la mia infanzia con gli indiani Aparai-Wajana . Albrecht Knaus Verlag, Monaco di Baviera 2011. Versione e-book a pagina 217.
  6. Adolf Schiel: 23 anni di tempeste e sole in Sudafrica . Verlag FA Brockhaus, Lipsia 1902, pagina 364.

 - Raccolta di immagini, video e file audio
Wikizionario: missionario  - spiegazioni di significati, origini delle parole, sinonimi, traduzioni

Guarda anche