Rapporto di viaggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Vignetta del titolo dei viaggi in Africa centrale - dal Parco Mungo al Dr. Barth e il Dr. Uccello (1859)

Un reportage di viaggio o una descrizione di viaggio è la rappresentazione (letteraria) delle osservazioni e delle esperienze di un viaggiatore . Tali descrizioni variano notevolmente nel contenuto e nel valore, a seconda dello scopo del particolare viaggio . Sono spesso riccamente illustrati.

termine

Il termine "letteratura di viaggio" o "reportage di viaggio" è definito nella ricerca come termine generico (Brunner / Moritz 1997) o come termine collettivo (Best 1976) per raffigurazioni di "viaggi reali o immaginari" (Brunner / Moritz 1997). Secondo Otto F. Best (1976) si tratta di opere letterarie “dedicate al tema del viaggio”. Gero von Wilpert intende la letteratura di viaggio come "tutto il materiale che riporta viaggi reali o fittizi".

, diari di viaggio scientifici e diari di viaggio artistici o letterari come sottogruppi (Best 1976 & Brunner / Moritz 1997). Questa classificazione non è priva di controversia nella ricerca e viene solitamente utilizzata per il sollievo e l'orientamento.

Storia e sviluppo

I rapporti di viaggio più antichi sono quelli di Skylax da Koryanda e Pytheas da Massilia . Entrambi gli autori hanno descritto i propri viaggi, Skylax ha descritto i propri con il titolo Periplus , un termine che è stato successivamente spesso utilizzato per simili lavori di viaggio. I libri di storia di Erodoto , che contengono una descrizione dei suoi viaggi, possono anche essere visti come un diario di viaggio. D'altra parte, non esiste una descrizione di viaggio effettiva tra gli scritti dei romani. Gli Itineraria romani erano solo percorsi di viaggio o primi tentativi di cartografia letteraria.

e altri . Sono fonti importanti per la conoscenza delle condizioni in questi paesi in quel momento.
Nel porto di Rodi, miniatura da: Voyages et aventures de Ch. Magius del 1578
(1598 ss.).

. Una traduzione tedesca è stata pubblicata nel 2015. 1748 attraverso la Germania (la Valle del Reno), l'Austria e l'Italia, con osservazioni accurate e acute delle persone, della società e dell'economia, è un esempio di letteratura di viaggio del XVIII secolo. Queste sono lettere a suo fratello John destinate alla pubblicazione. Hume era in missione diplomatica e aveva tutto il tempo per osservare. I suoi scritti sono apparsi per la prima volta in tedesco nel 2011.

.

Oltre alla letteratura scientifica di viaggio, con il miglioramento dei mezzi di trasporto verso la fine del XIX secolo, se ne sviluppò un altro, che si orienta verso i paesi più conosciuti del mondo e si occupa preferibilmente delle bellezze della natura, il le condizioni sociali e politiche o le esperienze personali, le considerazioni e le sensazioni dei Luoghi viaggiatori in primo piano ed è quindi di natura più o meno belletristica. In quest'area vanno citati i seguenti autori tedeschi: Johann Georg Kohl , Wagner, Friedrich Gerstäcker , Jakob Philipp Fallmerayer , Ida Pfeiffer , Moritz August von Thümmel , Ernst Stahl , Carl von Hügel , Hermann von Pückler-Muskau , Heinrich Heine , Johann Gottfried Seume , Venedey, Mügge, Ludwig Karl Schmarda , Karl von Scherzer , Heinrich von Maltzan , Hermann Vámbéry , Heinrich Moritz Willkomm , Balduin Möllhausen , Gustav Rasch (1825-1878), Ferdinand Gregorovius , Franz von Löher , Julius Rodenberg , Alexander Ziegler , Julius Faucher , Alexander von Huebner , H. Meyer, Ludwig Passarge et al.

Nel XX e XXI secolo, tra gli altri, Wolfgang Büscher , Kasimir Edschmid , Richard Katz , Hape Kerkeling , Bill Bryson , Christian Kracht , Helge Timmerberg e Stephan Thiemonds sono entrati in questo terreno semi-letterario.

I diari di viaggio immaginari rappresentano un caso limite di descrizioni di viaggio: i cosiddetti Robinsonades e i diari di viaggio influenzati scientificamente (ma comunque fantastici) come quelli di Jules Verne .

dare forma

Tutte le diverse forme di letteratura di viaggio hanno una cosa in comune: tutte riferiscono di paesi e popoli stranieri, suscitano e soddisfano la curiosità di chi è rimasto a casa con i loro resoconti sugli eventi straordinari e sulle pericolose avventure in cammino; ai più anziani e le forme di letteratura più popolari che possono essere trovate in tutte le culture in modi diversi. Il successo di un diario di viaggio è dovuto da un lato allo spirito, allo stile e all'osservazione dell'autore, e dall'altro allo spirito del suo tempo. Poiché la letteratura di viaggio offre opportunità ai viaggiatori e ai lettori di letteratura di viaggio di sperimentare l'alterità e, tra le altre cose, il sé, gli studi letterari nazionali, la letteratura comparata e la ricerca sull'estraneità si occupano, tra le altre cose. intensamente con la letteratura di viaggio ed esaminarla rispetto a immagini di paesi e pregiudizi, ma anche soprattutto negli ultimi dieci anni rispetto alla percezione dell'esperienza personale e straniera.

Il diario di viaggio scientifico

nel 1647 con il titolo "Descrizione spesso ambita del nuovo viaggio orientale ...", un misto di diario di viaggio e trattato erudito, il primo diario di viaggio scientifico.

Gli scritti geografici dell'antichità possono essere considerati precursori. (Brunner / Moritz 1997).

Le cosiddette cronache di viaggio sono da distinguere dai diari di viaggio scientifici che risalgono al rapporto di un testimone oculare di un singolo viaggiatore. Per lo più sono stati creati riassumendo e successivamente compilando diari di viaggio pubblicati o inediti. I primi importanti cronisti includono B. Richard Hakluyt e Theodor de Bry .

Il diario di viaggio letterario

I diari di viaggio artistici includono il diario di viaggio letterario, il diario di viaggio letterario, il racconto di viaggio e il romanzo di viaggio . La caratteristica principale del cosiddetto diario di viaggio artistico, in contrasto con il fattuale, consiste principalmente nella sua rimodulazione letteraria e saggistica di esperienze di viaggio reali o fittizie. A volte appaiono come forme miste, in particolare in connessione con altre forme epiche (romanzo d'avventura, Bildungsroman, Staatsroman, autobiografia e menzogna).

guida di viaggio

per editori di turismo (guide di viaggio, mappe).

Blog di viaggio

in cui vengono presentati rapporti di viaggio, per lo più in forma soggettiva.

Guarda anche

letteratura

  • Amin, Abbas: egittomania e orientalismo: l'Egitto nella letteratura di viaggio tedesca (1175–1663). Con un indice cronologico dei resoconti di viaggio (383-1845) . Walter de Gruyter, Berlino 2013 (= Studies on German Literature, Vol.202) e- ISBN 978-3-11-029923-6 ISBN 978-3-11-029893-2 .
  • The Cambridge Companion to Travel Writing (Cambridge Companions to Literature) [Paperback], ed. di Peter Hulme e Tim Youngs, Cambridge University Press, 2002, ISBN 0-521-78652-5
  • Ulrike Ilg (a cura di): testo e immagine nei diari di viaggio del XVI secolo. Prove occidentali dell'America e dell'Impero Ottomano . Venezia: Marsilio / Monaco: Deutscher Kunstverlag 2008 (Istituto di Storia dell'Arte di Firenze, Istituto Max Planck. Studi e Ricerche, 3). ISBN 3-422-06871-6
  • Gerhard Fouquet (a cura di); Tobias Delfs (in rosso), Thomas E. Henopp (in rosso): Il viaggio di un'anonima bassa nobiltà in Terra Santa nel 1494 , Francoforte / M. io.a. 2007, (Kieler Werkstücke, Serie E: Contributi alla storia sociale ed economica, 5). ISBN 978-3-631-56777-7
  • Guntram Zürn: Descrizioni di viaggio dell'Italia e della Francia nel giornale del mattino per classi istruite (1830-1850) . Francoforte: Peter Lang 2007 ( tesi universitarie europee - serie XVIII 119). ISBN 3-631-57181-X
  • Willy Puchner , Illustrated Wanderlust. Viaggiare e tornare a casa , 2006, ISBN 3-89405-389-5
  • Berlino, Parigi, Mosca. Letteratura di viaggio e metropoli. Eds. Walter Fähnders, Inka Fischer, Hendrik Weber, Nils Plath. Bielefeld: Aisthesis, 2005 (Travel Texts Metropoles. Vol. 1) ISBN 3-89528-487-4
  • Ulla Biernat: "Non sono il primo straniero qui". Sulla letteratura di viaggio tedesca dopo il 1945 . Würzburg: Königshausen & Neumann 2004 (Epistemata: Series Literary Studies; 500). ISBN 3-8260-2761-2
  • Anne Fuchs / Theo Harden (a cura di): Travelling in Discourse. Modelli di esperienza letteraria straniera dalle relazioni dei pellegrini al postmodernismo. File della conferenza del simposio internazionale sulla letteratura di viaggio University College Dublin dal 10.-12. Marzo 1994 . Heidelberg: Carl Winter 1995 (Neue Bremer Contributions, Vol. 8) [registro delle persone , ibid., Pp. 681-686]. ISBN 3-8253-0303-9
  • Xenia von Ertzdorff / Dieter Neukirch (a cura di): Viaggi e letteratura di viaggio nel Medioevo e all'inizio del periodo moderno . Amsterdam / Atlanta 1992. (Chloe. Supplements to Daphnis, 13). ISBN 90-5183-325-3
  • Peter J. Brenner (a cura di): Il reportage di viaggio. Lo sviluppo di un genere nella letteratura tedesca . Francoforte a. M.: Suhrkamp 1989 (Suhrkamp taschenbuch materials 2097) [Peter J. Brenner: bibliografia di selezione , ibid., Pp. 508-538; Registro dei nomi , ibid., Pp. 539-557; Registro di posizione, ibid., Pp. 558-567]. ISBN 3-518-38597-6
  • Conrad Wiedemann (a cura di): Roma - Parigi - Londra. Esperienza e autocoscienza di scrittori e artisti tedeschi nelle metropoli straniere. Un simposio . Stoccarda: Metzler 1988 (German Symposia. Reports, Vol. VIII) [Kerstin Göttlicher: Personenregister , ibid., Pp. 697–719]. ISBN 3-476-00610-7
  • Wolfgang Griep / Hans-Wolf Jäger (a cura di): Viaggio e realtà sociale alla fine del XVIII secolo . Heidelberg: Carl Winter 1983 (Neue Bremer Contributions, Vol. 1) [registro delle persone , ibid., Pp. 395-407]. ISBN 3-533-03470-4
  • Julia Chatzipanagioti-Sangmeister: Grecia, Cipro, Balcani e Levante . Una bibliografia annotata della letteratura di viaggio del XVIII secolo. 2 volumi Eutin: Lumpeter & Lasel, 2006. ISBN 3-9810674-2-8
  • Johannes Görbert: Il testo del mondo. Viaggi di ricerca come letteratura con Georg Forster, Alexander von Humboldt e Adelbert von Chamisso , Berlino / Boston 2014. ISBN 978-3-11-037411-7 .
  • Andrea Voß: Raccontare il viaggio. Retorica narrativa, intertestualità e funzioni funzionali del nobile reportage educativo di viaggio nella prima età moderna. Heidelberg: inverno 2016. ISBN 978-3-8253-6591-2 .
  • Phillip Landgrebe: reportage di viaggio di Dietrich da Schachten . In: Journal for Hessian History and Regional Studies. Volume 123, 2018, pagg. 177-198.

Letteratura regionale:

  • Wolfgang Wüst : la Svevia vista con gli occhi degli italiani. Impressioni di viaggio tra il tardo medioevo e l'illuminismo. In: Wolfgang Wüst, Rainhard Riepertinger, Peter Fassl (a cura di): Swabia and Italy. Due paesaggi culturali europei tra antico e moderno. In: Rivista dell'Associazione Storica per la Svevia. Volume 102, (Augsburg) 2010, pagg. 153-172.

 - album con immagini, video e file audio
Wikisource: Travel  - Fonti e testi completi
Wikizionario: diario di viaggio  - spiegazioni di significati, origini delle parole, sinonimi, traduzioni

Prove individuali

  1. Phillip Landgrebe: reportage di viaggio di Dietrich da Schachten. In: Journal for Hessian History and Regional Studies. Volume 123, 2018, pagg. 177-198.
  2. Charles Magius: Voyages et aventures, Bibliothèque Nationale de France, Département Estampes et Photographie, 1578
  3. Riepilogo di Jürgen Overhoff, Amburgo. (
    Memoria
    del 21 aprile 2014 in Internet Archive ) (PDF; 1,6 MB)
  4. Charles-Louis de Secondat Baron de la Brède et de Montesquieu: I miei viaggi in Germania 1728-1729. Stoccarda 2015, ISBN 978-3-7681-9900-1 .
  5. Appendice diario di viaggio del 1748. In: Gerhard Streminger : David Hume. Il filosofo e la sua età. CH Beck, Monaco 2011, ISBN 3-406-61402-7 , pagg. 603-626.
  6. Jürgen Osterhammel: La trasformazione del mondo. Una storia del diciannovesimo secolo. CH Beck. 2a edizione dell'edizione speciale 2016. ISBN 978-3-406-61481-1 . P. 51
  7. Liu Jing (2000/2001) (PDF; 2.1 MB): Percezione dello straniero: la Cina in tedesco e la Germania nei rapporti di viaggio cinesi. Dalla guerra dell'oppio alla prima guerra mondiale. Dissertazione filosofica presso l'Università di Friburgo.